banner-bm
Sport Sport Umbria

Sir, per il 2017 Bernardi alza l’asticella

RA-PG 4
Volley - Giovedì sera in un gremito Pala De Andrè i Block Devils hanno conquistato l’ennesimo successo pieno della gestione Bernardi dando prova di carattere e qualità al cospetto di un signor avversario e in un ambiente infuocato, ma estremamente corretto. Il tecnico bianconero: 'Da ora nessuno ci regalerà più niente'. Atanasijevic: 'Abbiamo vinto in 14'. Buti: 'Che il nuovo anno ci sorrida'. Zaytsev: 'Un gennaio tosto dirà quanto siamo veramente forti'

PERUGIA – Non c’era modo migliore di chiudere ufficialmente il 2016 che tornare da Ravenna con la tredicesima vittoria consecutiva. Lo ha fatto nel migliore dei modi la Sir Safety Conad Perugia che adesso si gode alcuni giorni di meritato riposo prima di tuffarsi nel 2017.
Andando in ordine temporale, giovedì sera in un gremito Pala De Andrè, ambiente caldo ma estremamente corretto e sportivo, e contro una delle squadre più in forma del momento, la Bunge di coach Soli, i Block Devils hanno saputo tirar fuori artigli ed attributi, offrendo una grande prova di carattere, oltre naturalmente ad una prestazione tecnicamente e tatticamente di alto livello.
I primi due set soprattutto hanno messo a dura prova i bianconeri del presidente Sirci perché Ravenna ha giocato, ha difeso (tantissimo), ha tenuto qualità in attacco, ha anche avuto il merito nella seconda frazione di portarsi fino al 20-16. Ma i Block Devils di questo periodo sono squadra matura, che non si piega di fronte alle difficoltà. Bernardi ha pescato dalla panchina gli innesti giusti inserendo Russell e Buti e la vittoria del secondo set in rimonta è stata la chiave di volta perché poi nella frazione successiva Perugia ha saputo far breccia nella linea di ricezione avversaria ed ha conquistato i tre punti.
Proprio il secondo set è il punto focale delle dichiarazioni post gara dei protagonisti: ‘Avevo detto ai ragazzi – dice Lorenzo Bernardi – che sarebbe stata una partita difficile, non solo perché Ravenna veniva dalla recente vittoria con Modena. La Bunge contro le grandi, magari con meno pressione addosso, ha sempre giocato molto bene ed ho detto che questa era una partita che nell’economia della classifica sarebbe stata determinante. I ragazzi sono stati molto bravi a recuperare il secondo set che ha messo poi un bel mattone sulla vittoria finale. Adesso facciamo qualche giorno di riposo per alleggerire la testa, alcuni ragazzi arrivano dritti da questa estate e devono scaricare un pochino. Poi ad anno nuovo inizieremo a pensare a Vibo e dobbiamo sapere fin da ora che tutto quello che avremo dovremo conquistarcelo perché non ci verrà regalato niente’.
‘Loro son una squadra forte – conferma Atanasijevic – ed è stato decisivo riuscire a rientrare nel secondo set. Bernardi prima della partita ci aveva detto che avremmo vinto non in sette ma in quattordici ed aveva ragione perché gli ingressi di Aaron e Buto (Russell e Buti, ndr) hanno fatto la differenza. A gennaio arrivano partite molto belle ed importanti e vedremo se siamo veramente forti. Ora scarichiamo la testa qualche giorno, poi torneremo in palestra a lavorare sapendo che siamo sulla strada giusta’.
Simone Buti, in campo nel finale di secondo set e decisivo con un primo tempo e con il muro del 26-27, spiega: ‘Sapevamo che sarebbe stata dura in un palazzetto tutto pieno. Molto bravi noi a partire forte nel primo e specialmente a recuperare nel secondo set. La mia prova? Sono contento quando posso dare una mano e mi fa piacere giocare bene. Si chiude un anno fantastico, con Perugia abbiamo raggiunto due finali, poi con la nazionale… ma spero che il 2017 sorrida finalmente a Perugia’.
Chiude Ivan Zaytsev, autore nel terzo set di una terrificante serie al servizio che ha spaccato in due il parziale: ‘Confermo che il secondo set è stato decisivo per le sorti del match. Faccio i complimenti a tutti. Non eravamo nelle condizioni ideali, ma abbiamo chiuso l’anno con la tredicesima vittoria di fila in un campo difficile, contro un gran pubblico e contro una Ravenna che gioca molto bene a pallavolo. Le speranze per il 2017 sono di continuare così. Avremo un gennaio bello tosto con diversi scontri diretti importanti, quindi direi di andare step by step e cercare di iniziare con il piede giusto’.
Già, perché nel primo mese del nuovo anno (per la precisione dall’8 gennaio al 5 febbraio) Perugia giocherà senza pause in casa contro Vibo, Piacenza (quarti di Coppa Italia), Trento e Belgorod, fuori a Modena, poi (in caso di qualificazione) la Final Four di Coppa Italia, quindi a Belgorod per la Champions ed infine in casa contro Civitanova. Un programma da brividi.. Ci penseranno tra qualche giorno i ragazzi. Al pubblico perugino non resta che organizzarsi per vivere insieme alla squadra le grandi emozioni del grande volley griffato Block Devils.

TANTI AUGURI PER UN MERAVIGLIOSO 2017 DALLA SIR SAFETY CONAD PERUGIA
La Sir Safety Conad Perugia coglie l’occasione per porgere a tutti i propri tifosi ed a tutti gli appassionati di pallavolo i migliori auguri per un fantastico 2017! Sempre naturalmente a fianco dei Block Devils.

Informazioni sull'autore

ncn

Commenta

Clicca qui per pubblicare il commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *