banner-bm
Cronaca Economia Motori Tecnologia UMBRIA

Graffi alle auto, stop ai vandali

graffi-carrozzeria

SPOLETO – Pasta lucidante, penne “miracolose” che avrebbero dovuto cancellare il graffio come per magia. Ma alla fine, chi è stufo di vedere la fiancata della propria auto “ricamata”, non può far altro che recarsi dal carrozziere e provvedere a far riverniciare (e, se i solchi sono profondi, stuccare) la fiancata o il cofano danneggiato. I graffi da atti vandalici sono un vero incubo per gli automobilisti, soprattutto in alcune città dove rigare le auto sembra essere uno “sport” particolarmente in voga.

Per chi è assicurato contro gli atti vandalici, il danno tutto sommato è lieve. C’è comunque, perché oltre al costo aggiuntivo dell’assicurazione, occorre considerare che la riverniciatura, anche se ben eseguita, può far deprezzare la vettura quando si rivende. Senza considerare il disagio e la perdita di tempo.

Se poi non si è assicurati, spesso, di fronte alla prospettiva di dover spendere centinaia di euro, spesso ci si rassegna a lasciare l’auto con quegli orribili segni. Ed ogni volta che si apre la portiera, il pensiero è “ma se lo becco con quella chiave in mano…”.

Perché in alcuni casi gli autori sono anonimi vandali “di professione”. Ma poi ci sono gli amanti traditi, i vicini a cui si è occasionalmente occupato il parcheggio, gli invidiosi. Qualcuno di questi vandali finisce in tribunale (come ricordano anche le cronache locali, con un noto personaggio sorpreso a vendicarsi dei rivali accanendosi sulle loro auto), ma i più restano impuniti.

Ecco allora che l’azienda Sticker Lab, già specializzata nella realizzazione di pellicoloe adesive estetiche o commerciali per auto, furgoni e moto, ha ideato una soluzione in grado di rendere difficile il “lavoro” dei vandali.

Come spiega Alessio Mariani, il giovane artigiano spoletino che si è specializzato nella stesura di questo prodotto, si tratta di una pellicola adesiva trasparente che si applica sull’intera carrozzeria o su parti di essa. Una plastica estremamente resistente ma di minimo spessore, invisibile, che protegge la carrozzeria. Chi prova a graffiarla lascia un piccolo segno che scompare scaldando la parte con il phon. E se il danno è più consistente (ad esempio usando un coltello) la pellicola si stacca e se ne applica una nuova.

Il tutto a prezzi decisamente contenuti, dato che il costo per una copertura parziale si aggira sui 50 euro.

Una protezione che può essere utilizzata anche contro i graffi involontari provocati nei parcheggi o dalle scalfiture prodotte sul cofano dai sassi sollevati dalle auto che ci procedono.

Informazioni sull'autore

ncn

Commenta

Clicca qui per pubblicare il commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *